percorsi gastronomici e suggestioni culturali

Concluso con successo il Festival Internazionale del Cibo di Strada. Buona la prima in Piazza del Popolo

Ottima edizione per il Festival Internazionale del Cibo di Strada, che quest’anno, per la prima volta si è tenuto con successo e con consensi sulla scelta da parte dei tantissimi visitatori, in Piazza del Popolo, in Piazza Amendola e al Foro Annonario, a Cesena.

Venerdì e sabato sono stati frequentatissimi, nonostante la pioggia che ha cominciato a cadere sabato sera verso le 21,30; grande affluenza per tutta la domenica. Ancora presto per tirare le conclusioni, ma la nuova location ha riscosso molti apprezzamenti da parte del pubblico, che indicativamente è stimato sulle centomila persone.

Cesena si riafferma capitale del cibo di strada; è qui infatti che dal 2000 si tiene la prima, originale e unica manifestazione su questo tipo di gastronomia, con il Festival Internazionale del Cibo di Strada. Nonostante le numerose imitazioni il Festival ha mantenuto intatta la sua attrattività fra i cesenati e fra i numerosissimi visitatori provenienti da tutta Italia (nel raduno Camper ce n’era uno proveniente da Monaco di Baviera). Una manifestazione che ha riscosso le attenzioni di tante autorità e personaggi famosi, dal presidente nazionale della Confesercenti Cesenate, Massimo Vivoli, al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, dall’attrice Maria Pia Timo al centauro Max Biaggi.
Il Festival, organizzato da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed Eventi in Itinere, con isole gastronomiche di cibi di strada provenienti da tutto il mondo, si è confermato un appuntamento irrinunciabile che ha creato una grande sintonia con attività commerciali e pubblici esercizi di tutto il centro storico, aperti il sabato sera a la domenica. “Un particolare ringraziamento – dichiara Graziano Gozi, direttore della Confesercenti Cesenate – alle federazioni degli operatori su area pubblica Anva e Fiva, per la collaborazione dimostrata nel rapporto con gli operatori del mercato ambulante. Il Festival di Cesena, che già si distingueva da manifestazioni analoghe solo per nome, per la particolare attenzione alla qualità dell’offerta enogastronomica e al ricco corollario di iniziative quali incontri, Talk Food, esposizioni, animazioni, musica, teatro di strada e officine gastronomiche con laboratori sul cibo di strada nel Mediterraneo e nel mondo, è stato ulteriormente arricchito e valorizzato dal Mercatino dei Presìdi Slow Food (i Presìdi sono progetti di Slow Food che tutelano piccole produzioni di qualità da salvaguardare, realizzate secondo pratiche tradizionali) che si è tenuto nelle stesse giornate del Festival presso il Foro Annonario”. “L’organizzazione del Festival – prosegue Gozi - ha compiuto un grande sforzo per dedicare una particolare attenzione alla pavimentazione di Piazza del Popolo: sotto le cucine sono stati collocati teli di plastica protettivi, moquette ignifuga e pedane di legno. Una decina di operatori per turno sono stati ininterrottamente impegnati da mattina a notte inoltrata nello spazzamento e nella pulizia dei tavoli, lasciando ogni sera la Piazza completamente pulita. Ci scusiamo per gli inevitabili disagi dovuti alle operazioni di montaggio e smontaggio della struttura sulla piazza, che sarà completamente liberata entro la sera di martedì”. “Nei prossimi giorni – conclude il direttore della Confesercenti Cesenate - inizieranno le considerazioni e valutazioni in vista del 2017, a partire da un confronto con l’amministrazione comunale, che ringraziamo per l’attenzione e disponibilità dimostrate per venire incontro alle esigenze del Festival, che ormai ha assunto dimensioni e importanza fino a qualche anno fa impensabili”.

Il Festival è organizzato da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed Eventi in Itinere. In collaborazione con Confesercenti Emilia-Romagna, Fiesa, Fiepet, Coop 3.0, Averna, Credito Cooperativo Romagnolo, Centrale del Latte di Cesena, Atr, Bia, Tipico a Tavola, Zona A, Associazione Noi con Loro, Matilde Studio, Touring Club Italiano, Cesena Today, Radio Bruno. Con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, del Comune di Cesena, dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, della Provincia e della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, di Slow Food Italia ed Emilia-Romagna, “Emilia-Romagna Terra con l’Anima”. Il Festival aiuta la sostenibilità ambientale grazie a Pieri & Graziani, Eco-Zema e Mito Sistema Ambiente.

Segreteria organizzativa Tel. 0547.622602 /// Fax 0547.610606